2001 - Libars di scugnì la. L'immigrazione vista da vicino

Flussi migratori

Il Consiglio dei Ministri, sentito il parere di tutti i ministri interessati, di organi, comitati, enti, associazioni attive in materia di immigrati, predispone ogni tre anni il Documento Programmatico relativo alla politica dell’immigrazione nel territorio italiano. La percentuale di incidenza della popolazione straniera su quella autoctona risulta comunque essere la più bassa d’Europa.
Con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, che stabilisce le quote massime d’ingresso degli stranieri ammessi sul territorio italiano, per l’anno 2001 sono stati fissati in 63.000 gli stranieri ammessi, così ripartiti:
28.000 per ingressi destinati al lavoro subordinato a tempo determinato ed indeterminato;
2.000 per ingressi destinati al lavoro autonomo riservati a stranieri provenienti da qualsiasi Paese extracomunitario;
18.000 per stranieri provenienti dai seguenti Paesi: 6.000 albanesi, 3.000 tunisini, 3.000 marocchini, 6.000 altri extracomunitari che sottoscrivono specifiche intese di cooperazione in materia migratoria;
15.000 cittadini stranieri provenienti da tutti i Paesi extracomunitari e dotati di “sponsor” ovvero richiesta garantita di accesso al lavoro.

Logo MLAL Progetto Mondo I progetti "Tu mi guardi" e "Negli occhi delle donne", realizzati negli anni 2005/2006 sono stati inseriti nella Capacity Building "Progetto n. 5: Per costruire una cultura della solidarietà", finanziati da MLAL-UE Logo Unione Europea
Associazione Amici del Mondo
via Marconi 41, 33041 Aiello del Friuli - Udine
www.amicidelmondo.it, c.f.90014630306
project © Web Industry