2001 - Libars di scugnì la. L'immigrazione vista da vicino

Una, nessuna, centomila integrazioni

I processi di integrazione sono profondamente influenzati da alcune determinanti sociali, culturali, psicologiche, ecc… che sono all’ origine dei problemi che gli immigrati si trovano ad affondare nella società di arrivo, che permeano il modo con cui li affrontano, che decretano possibilità di superamento e di soluzione degli ostacoli incontrati. Queste determinanti appartengono tanto agli immigrati quanto alla società locale. E’ impossibile pensare a modalità di inserimento ed integrazione degli immigrati stranieri nelle nostre comunità senza affrontare questi aspetti di fondo. Le determinanti qui individuate si pongono poi, a seconda dei casi e delle modalità in cui si presentano, come fattori ostacolanti o facilitanti il percorso d’integrazione. Esse sono state raggruppate per fasi temporali in modo tale da privilegiare l’aspetto dinamico dei processi di integrazione. Sono inoltre riportati alcuni stralci di storie raccontate dagli immigrati residenti in Friuli. Questo perché l’utilizzo delle testimonianze valorizza il protagonismo degli immigrati dando una priorità all’ascolto dell’altro. Sono loro gli attori consapevoli del proprio percorso migratorio. Ascoltare le storie aiuta a comprendere il significato più profondo delle loro scelte e dei loro valori.

“…Bisogna ridare un volto preciso agli immigrati, un volto identificabile a riconoscere in loro persone umane. Al volto si è abituati ad associare una voce e questo ci prepara all’ascolto…”

(Duccio Demetrio)

Logo MLAL Progetto Mondo I progetti "Tu mi guardi" e "Negli occhi delle donne", realizzati negli anni 2005/2006 sono stati inseriti nella Capacity Building "Progetto n. 5: Per costruire una cultura della solidarietà", finanziati da MLAL-UE Logo Unione Europea
Associazione Amici del Mondo
via Marconi 41, 33041 Aiello del Friuli - Udine
www.amicidelmondo.it, c.f.90014630306
project © Web Industry