2004 - Bambini per finta

Nutrizione e fame

La fame, purtroppo, continua ad essere la condizione quotidiana in cui versano centinaia di milioni di persone e ciò nonostante gli innegabili progressi registrati in alcuni Paesi ed i massicci aiuti della comunità internazionale in favore delle aree più depresse. Ma evidentemente ciò non è sufficiente. Ad oggi nel mondo più di un miliardo e 300 milioni di persone ha un’alimentazione insufficiente e di queste almeno mezzo miliardo soffre di fame assoluta; se poi aggiungiamo gli oltre 600 milioni di persone che non hanno accesso all’acqua potabile, il quadro assume una gravità che non può lasciare indifferenti.
Un’alimentazione insufficiente porta a dimagrimento, debolezza e deperimento muscolare, minor efficienza del sistema immunitario, depressione, morte per inedia ed è quasi superfluo aggiungere come sia proprio la fascia infantile quella ad essere maggiormente esposta. Oltre a queste, che sono le conseguenze più lampanti ed immediate, ce ne sono altre la cui manifestazione è di certo meno evidente ma allo stesso tempo subdola ed inesorabile. Ogni anno infatti 30 milioni di bambini nascono sottopeso e tra questi è elevatissima la percentuale di quelli che subiscono danni a livello mentale o arresti della crescita, tant’è che sono circa 250 milioni i bambini in età prescolare con ritardi mentali a causa di carenza di vitamina A, mentre sono 200 milioni quelli che risultano meno sviluppati della media a livello fisico. Quando non uccide la fame lascia comunque il suo biglietto da visita.

Logo MLAL Progetto Mondo I progetti "Tu mi guardi" e "Negli occhi delle donne", realizzati negli anni 2005/2006 sono stati inseriti nella Capacity Building "Progetto n. 5: Per costruire una cultura della solidarietà", finanziati da MLAL-UE Logo Unione Europea
Associazione Amici del Mondo
via Marconi 41, 33041 Aiello del Friuli - Udine
www.amicidelmondo.it, c.f.90014630306
project © Web Industry