2006 - Negli occhi delle donne

MOSTRA DIDATTICO/FOTOGRAFICA “NEGLI OCCHI DELLE DONNE” E “DONNE: DI MADRE IN FIGLIO – COMUNICARE TRA CULTURE” DEL 4-5 NOVEMBRE 2006.

Anche per l’anno 2006, l’Associazione ha deciso di essere presente sul territorio partecipando alla fiera di San Carlo giunta alla 191° edizione, tenutasi nei giorni 3, 4 e 5 novembre 2006. Approfittando del grande afflusso di pubblico, stimabile in circa 15.000 persone, ha proposto il percorso di sensibilizzazione culturale strutturato in un doppio binario: la mostra didattico/fotografica dal titolo “Negli occhi delle donne” e la mostra “donne: di madre in figlio – comunicare tra culture” frutto del laboratorio didattico/educativo tenutosi nelle scuole.

NEGLI OCCHI DELLE DONNE.
La mostra è stata realizzata in collaborazione con Web Industry, la quale, attingendo dagli archivi fotografici della mostra “Mai più violenza sulle donne” di Amnesty International, ha costruito un percorso di conoscenza dell’universo femminile, per mezzo di sculture in cartone, che stimolavano la curiosità dei visitatori e suscitavano interrogativi profondi sui temi evocati dalle immagine (violenza, lavoro, maternità, disuguaglianza sociale, territoriale e di genere, potere, libertà, ….).
Puntando sull’impatto visivo, è stato realizzato anche un video trasmesso a circuito continuo che riproponeva la forza e la capacità di riscatto della donna.

DONNE: DI MADRE IN FIGLIO – COMUNICARE TRA CULTURE.
Al centro dello spazio espositivo, sono state collocate due strutture raffiguranti una donna e una bambina, realizzate in cartapesta dagli alunni e relative famiglie, coinvolti nel laboratorio didattico/educativo inserito nel progetto avente titolo “Di madre in figlio – comunicare tra culture”, in collaborazione con la Regione Friuli Venezia-Giulia e l’ONG CVCS di Gorizia, tenuto dall’atelierista Suomi Vinzi nelle classi dell’Istituto Comprensivo Destra Torre.
Le sculture contenenti finestrelle e porticine, riempite di pensieri e disegni emersi dall’immaginario dei bambini, raccontavano a quanti vi si accostassero l’universo multietnico femminile, visto dagli occhi dei bambini e permettevano un’interazione con il visitatore.
La pubblicizzazione dell’evento ha raggiunto tutti gli alunni e famiglie dell’Istituto Comprensivo, nonché le Biblioteche di 7 Comuni limitrofi.

All’inaugurazione di entrambe le mostre si è dato spazio agli interventi dei rappresentanti di Amnesty International e CVCS per dare valore alla rete creatasi sul territorio.
Cospicua la presenza di visitatori nell’arco della giornata, favorita dal bel tempo e dalla capillare pubblicità su tutto il territorio regionale, nonché sulla rete Internet.
Efficaci l’allestimento, le note esplicative ed il ricco banchetto illustrativo delle varie attività dell’Associazione. A disposizione del pubblico è stato predisposto un PC, che consentiva di accedere al sito dell’Associazione.

Logo MLAL Progetto Mondo I progetti "Tu mi guardi" e "Negli occhi delle donne", realizzati negli anni 2005/2006 sono stati inseriti nella Capacity Building "Progetto n. 5: Per costruire una cultura della solidarietà", finanziati da MLAL-UE Logo Unione Europea
Associazione Amici del Mondo
via Marconi 41, 33041 Aiello del Friuli - Udine
www.amicidelmondo.it, c.f.90014630306
project © Web Industry